rogergo_nov2010ROGATE ERGO

Rivista di animazione vocazionale - Gennaio 2011

Educare la libertà

La libertà è il dono più bello che Dio ha fatto all’uomo. Grazie ad essa l’uomo è sottratto al determinismo della natura ed è messo in grado di decidere del proprio destino. Ma l’uomo sin dalle origini, come dimostra la Bibbia, non sempre la usa bene, spesso la concepisce come assenza dai condizionamenti e come diritto a fare le scelte che sono più comode. Gli studi di questo numero di “Rogate ergo” spiegano come la libertà chiama in causa il riconoscimento dell’autonomia dell’uomo, ma esige anche che la si consideri non fine a se stessa, ma soggetta ad una doppia limitazione: quella dettata dai condizionamenti e quella derivante dall’apertura ai valori.


rogergo_nov2010ROGATE ERGO

Rivista di animazione vocazionale - Dicembre 2010

In mano la vita

La vita, come una partita, va giocata sul campo da protagonisti non da panchinari. Purtroppo si va perdendo il gusto della conquista, il valore del sacrificio, il senso della lotta per l’amore, la libertà, la giustizia, valori inalienabili della vita. La Sacra Scrittura, dalla Genesi fino all’Apocalisse, è piena di eventi, di riflessioni, di esempi, che invitano a tenere la vita in mano; una lotta continua e alla fine vincente, che trova il suo apice nel mistero pasquale di morte e risurrezione di Gesù.

 

rogergo_nov2010ROGATE ERGO

Rivista di animazione vocazionale - Novembre 2010

Aprirsi al territorio

Nonostante le numerose trasformazioni di strutture e organismi che caratterizzano la società del nostro tempo la parrocchia resta il cuore pulsante della comunità cristiana sul territorio. Perché sia veramente tale occorre che i cristiani che vi fanno parte si sentano coinvolti nell’opera di evangelizzazione, ciascuno secondo le proprie possibilità e i propri carismi. Non a caso gli Orientamenti Pastorali della Conferenza Episcopale Italiana per il prossimo decennio indicano nella formazione dei laici una delle priorità. La loro testimonianza nella famiglia, nei posti di lavoro, negli ambienti che frequentano, è indispensabile a dare un’anima al territorio in cui vivono. Non a caso gli Orientamenti Pastorali della Conferenza Episcopale Italiana per il prossimo decennio indicano nella formazione dei laici una delle priorità. La loro testimonianza nella famiglia, nei posti di lavoro, negli ambienti che frequentano, è indispensabile a dare un’anima al territorio in cui vivono.


rogergo_ott_10ROGATE ERGO

Rivista di animazione vocazionale - Ottobre 2010

Dove va la missione

Le vocazioni missionarie diminuiscono nelle chiese europee e lasciano vuoti nelle nuove chiese, soprattutto in Africa e in Asia, dove il clero locale non riesce ancora a rispondere con sufficienza alle esigenze pastorali. Nel contempo è ormai evidente che quella parte di mondo, dove si pensava che il Vangelo fosse consolidato, necessita, invece, di vistosi lavori di restauro con “operai” sempre più specializzati.

 


rogate aprileROGATE ERGO

Rivista di animazione vocazionale - Aprile 2010

L'oggi dei seminari

Il ripensamento in atto della formazione sacerdotale, con i capisaldi fissati nel 2006 da un documento della CEI, è in questi giorni sotto i riflettori dei media a causa della tempesta della pedofilia che viene ad aggiungersi alla crisi endemica delle vocazioni nei Paesi occidentali.

La rivista affronta l’argomento sulla base di testimonianze significative, come quella di Mons. Bregantini, arcivescovo di Campobasso, il quale svela particolari interessanti della sua vocazione, come quando da studente universitario si recò a Spello. Fu Carlo Carretto a convincerlo di firmare il progetto che Dio aveva nei suoi confronti. Vengono anche intervistati seminaristi di oggi, la cui esperienza si presenta con caratteristiche nuove rispetto a quelle dei candidati al sacerdozio degli anni passati.

 


rogate febbraioROGATE ERGO

Rivista di animazione vocazionale - Febbraio 2010

Conquistati da CRISTO

Chi è Gesù Cristo per i giovani del terzo millennio?  Un amico? Un disturbo? Un santone? Un extraterrestre? Un Messia? Gesù risulta sempre attuale tra i giovani, per essi è ancora oggi un’avventura, riesce ancora a colpirli e conquistarli. L’incontro con Cristo è l’avvenimento della vita. Incontrarlo scuote le coscienze. Cogliere i segni della sua chiamata significa essere in grado di realizzare se stessi in pienezza e sentirsi totalmente ripagati dal suo amore. Di questo si parla in ROGATE ERGO nel numero di Febbraio a partire da un exursus biblico che mostra la testimonianza che hanno reso a Cristo i suoi discepoli, Giovanni Battista, Maria Maddalena.

 



rogate gennaioROGATE ERGO

Rivista di animazione vocazionale - Gennaio 2010

L'arte di discernere

Il discernimento è il punto di partenza e la sostanza di ogni cammino vocazionale, “la madre di tutte le virtù” come lo ritenevano i Padri della Chiesa e Santi come Ignazio di Loyola, Teresa D’Avila, Paolo della Croce, Teresa del Bambin Gesù, Annibale Maria Difrancia …

 

 


rogateergogiugnoROGATE ERGO

Rivista di animazione vocazionale - Giugno/Luglio 2010

In gioco lo sport

Lo sport di cui parla questo numero di “Rogate ergo”, mentre l’attenzione di molti è rivolta al Campionato Mondiale di Calcio, non è quello dei record, nè quello dei mercati, ma quello dove gli  atleti, sia che vincano, sia che perdono, si prefiggono la crescita fisica e spirituale della persona. È lo sport che ascolta l’invito di S. Paolo agli atleti a non comportarsi come pagani che cercano la vittoria con tutti i mezzi, a costo di ingannare  gli altri e se stessi. E’ lo sport che soprattutto d’estate contempla il Creato, armoniosamente segnato da regole e tempi, come una grande partita.




rogate_ergo_maggioROGATE ERGO

Rivista di animazione vocazionale - Maggio 2010

Missione donna

Paola Bignardi, già presidente dell’Azione Cattolica Italiana, spiega nell’Editoriale che sulla questione femminile, pur avendo il Magistero espresso posizioni vive e lungimiranti, permangono resistenze nella comunità cristiana. L’esigenza di superare lo iato tra la progressiva affermazione della donna nella società e l’invisibilità ecclesiale viene posta da Giulia Paola De Nicola.



ROGATE_3.2010_Pagina_01ROGATE ERGO

Rivista di animazione vocazionale - Marzo 2010

Tempo di riconciliazione

Confessarsi? Perché continuare a farlo? A che serve? La demitizzazione del peccato operata dalla cultura contemporanea sembra legittimare l’abbandono del Sacramento della riconciliazione a favore di un fai da te che ne svuota il significato.